Recensione » Tomb Raider: Definitive Edition

Tomb Raider: Definitive Edition Recensione » PS4
8.0/10

Dopo gli ottimi riconoscimenti ricevuti in occasione dello scorso E3 2013, Crystal Dynamics e Square Enix ritornano sui monitor e sugli schermi di tutto il mondo con un vero e proprio reboot di Tomb Raider. Ecco arrivare, infatti, Tomb Raider: Definitive Edition su console di nuova generazione PS4 e Xbox One di casa Microsoft.

Ma a parte i contenuti estesi come tutti i DLC usciti fino ad oggi, che cosa è cambiato davvero da questa Definitive Edition al gioco già presentato e venduto lo scorso anno? Beh, scopriamolo insieme e diamo un voto al lavoro Crystal Dynamics – Square Enix.

Scopri le differenze!

Come detto, questa nuova versione di Tomb Raider (2013) è stata rivista dal punto di vista estetico. Sono molte, infatti, le cose e soprattutto i dettagli inseriti nelle ambientazioni e presi dalla versione per sistemi Windows PC. Le textures, rigorosamente in alta definizione ne sono un esempio. Anche Lara, però, si è rifatta il trucco. La mole di poligoni che ne compongono le fattezze è aumentata di molto e l’effetto del movimento dei capelli è migliore rispetto alla versione last-gen per l’implementazione del famoso algoritmo TessFX di AMD.

Le differenze, comunque, non sono solamente queste. Nella versione Xbox One di Microsoft, per esempio, l’uso dei comandi con Kinect assume un ruolo secondario ma gradevole: grazie ad esso, per esempio, potremo sfogliare le pagine dei manufatti che ritroveremo durante l’avventura o compiere alcune azioni con i comandi vocali che ampliano la gamma di diversificazione offerta per la nuova generazione di console.

Che cosa non cambia? Tutto il resto: dai personaggi alla storia tutto resta come qualcuno di voi lo ha già giocato su altre piattaforme; se questo sia un bene o un male decidetelo voi stessi!

To buy or not to buy…

Senza dubbio, se non avete mai giocato a Tomb Raider (l’originale del 2013) ed avete una PS4 o una console Microsoft di nuova generazione, il titolo merita di essere acquistato e giocato fino alla fine. Il gioco proposto da Crystal Dynamics senza dubbio è molto interessante ed essendo rimasta invariata la sceneggiatura, va ripetuto e confermato quello che fu il giudizio sul gioco di allora. Il restyling complessivo giova agli occhi, soprattutto se giocato su schermi molto grandi, ma anche su quelli meno super-dotati.

Anche la figura di Lara è sicuramente più sensuale rispetto al capitolo originale ed anche qui i molti poligoni in più la fanno apparire in forma davvero smagliante: probabilmente la più bella Lara video ludica di sempre. Le movenze, poi, all’interno degli scenari arricchiti dalle texture in HD sono qualcosa di inspiegabilmente reale in alcuni momenti.

Ovvio, non è tutto oro ciò che luccica ma le piccole sbavature che si possono trovare qua e là durante le ore di gameplay sono piccolezze ed inezie rispetto al complessivo del progetto.

Tomb Raider: Definitive Edition, insomma, è per tutti coloro che amano Lara e le sue avventure, in qualunque forma esse vengano presentate. Adatto a chi non ha ancora giocato il titolo e per chi, con una console nuova di zecca, decide di riportare in vita uno dei capolavori del 2013.

Questa recensione è basata su una copia promozionale per PS4


1 Commento

  1. Avatar di tizz
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Condivido pienamente la recensione; io avrei,comunque, assegnato un voto più alto (8,5)

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.



-_-