Recensione » Stronghold 3

Stronghold 3 Recensione » PC
4.0/10

Che ci siano titoli e saghe che oramai vivono di rendita è cosa nota, avendo i fondi ci si può sbizzarrire con prodotti altisonanti e spesso in stile cinematografico. Poi ci sono quelli invece che nell’ombra riescono a regalarci dei piccoli gioiellini.

Era nel lontano 2001 che la Firefly ci propone un piccolo gioiellino di strategia medievale puntando più sulla meccanica di gioco che sull’impatto grafico e il risultato fu Stronghold, da esso presero poi vita un paio di spin-off ad ambientazione fantasy ma con scarsi risultati.

Potete immaginare come gli appassionati fossero in fibrillazione quando le prime notizie di un capitolo che tornava alle origini era in lavorazione.

Ma valeva la pena di attendere? Scopritelo nelle prossime righe.

Cosa passa il convento?

Stronghold 3

Come nel capitolo originale si avranno a disposizione 2 campagne, una militare ed una economica in modo da soddisfare i vari stili di gioco, in entrambi i casi ci si dovrà scontrare con una difficoltà estrema causa sia per scelte volute ma anche a causa di problematiche tecniche delle quali parlerò più avanti.

Altra cosa interessante è la possibilità di giocare mappe relative ad eventi medievali storici e crearsene da soli, anche se poi è molto probabile che vorrete usare il Multiplayer e qui ci si scontra con il primo baco clamoroso.

Per fugare ogni dubbio è stato provato su due pc con connessione internet differenti e purtroppo si sono verificate numerose problematiche tra cui il fatto di non riuscire a iniziare una partita mentre si assiste mestamente ai tentativi altrettanto falliti degli altri utenti, nel caso poi foste “fortunati” e finalmente riusciste ad entrare ecco che se vi capita la scritta “inizio partita” vi ritroverete a dover riavviare la sessione per poter finalmente a giocare, prova ne è che ci sono molte stanze nominate “only restarted“.

Il gioco è totalmente in italiano, la musica di sottofondo è gradevole e i canti in stile medievale sono decisamente d’atmosfera, il doppiaggio poteva essere decisamente meglio soprattutto per quanto riguarda le voci random.

Ma è..ma è..ma è….Dracula!

Non serve inforcare i mitici occhiali del ragionier Filini per rendersi conto che qualcosa nella grafica non va, soprattutto se vi doveste basare sugli screenshots in circolazione. La prima cosa disarmante è che il menu dei dettagli grafici sembra proporre chissà quali opzioni ma quando si arriva al gioco vero e proprio il risultato finale è assai deludente.

Come potrete vedere dagli screenshots che difficilmente vedrete per via ufficiale, le textures sono a bassa risoluzione, gli effetti di luce grossolani, le animazioni non particolarmente curate; certo ci sono gli effetti atmosferici ma non salvano certo la baracca.

La cosa demenziale è che se poi si mette al massimo il livello delle ombre il gioco si inchioda, ombre che naturalmente non si notano. Non dimentichiamoci poi che la vegetazione è totalmente statica e questo non aiuta certo col creare l’atmosfera.

Qualcuno naturalmente potrebbe obbiettare che la grafica non è tutto, certo ci sono giochi strategici che all’alba del 2011 si basano ancora sullo stile gioco da tavolo, ma dato che qui si parla dell’evoluzione di un prodotto uscito nel lontano 2001 ci si aspetta che un minimo ci si impegni per migliorare il motore grafico.

Toh… guarda… un gruviera…

Stronghold 3

Parlavamo della giocabilità e anche qui il povero asino si schianta clamorosamente…

Se qualcuno non volesse praticare il Multiplayer a causa delle problematiche tecniche non è certo che col single player le cose vadano meglio.

Infatti è pieno di bachi e mancanze che a lungo termine risultano assai fastidiose, lasciamo perdere le mucche che salgono le scale, lasciamo perdere che per uscire dal menù creazione soldati non si possa usare la classica x in angolo finestra (perché non c’è) ma bisogna cliccare su uno degli altri immobili, ma trovo demenziale che per ruotare la mappa il tasto centrale del mouse non funzioni nonostante sia presente nel manuale.

E’ altrettanto seccante quando si costruiscono le strutture, normalmente in altri giochi una volta selezionata basta spostare il mouse per ruotarla ma in questo caso si usa la rotellina, rotellina che normalmente viene usata per zommare… ergo… se per sbaglio avete ingrandito la visuale poi non potrete più cambiarla se avete una costruzione pronta ad esser piazzata.

Potrei continuare ma avete già capito che si parla di un prodotto fatto uscire frettolosamente per strani motivi di mercato e l’assicurazione di patches future non aiuta di certo.

I problemi di grafica non si risolvono facilmente e l’AI deve esser decisamente rivista, non è possibile che i vostri soldati si muovano a due all’ora mentre per esempio i lupi corrono come dei forsennati ed eliminano i villici in modo sistematico senza dare alcuna possibilità di reagire.

O mangi la minestra o salti dalla finestra

Dimentichiamoci per qualche istante delle problematiche segnalate in precedenza, il gioco alla fine riesce ad esser utile allo scopo prefissosi? La risposta è il classico Nì, se vi è piaciuto il primo sicuramente troverete intrigante anche questo capitolo, anche perchè è un seguito vero e proprio dell’originale dando così un’idea di continuità.

Non dimentichiamoci poi del concetto di realismo, scordatevi di costruire all’impazzata, tutto ciò che farete deve esser studiato meticolosamente in anticipo pena la perdita della partita anche a pochi istanti dalla fine, non esiste neppure la possibilità di velocizzare il tempo, ergo vista la lentezza disarmante dei vostri soldati e dei villici vi ritroverete a mangiare chili di popcorns nell’attesa.

Ci sono poi alcune cose decisamente gradevoli come l’enciclopedia e i vari intermezzi tra una missione e l’altra in stile tavole a carboncino, una simpatica variazione dopo anni di 3D, ma sono purtroppo solo piccole cose.

Alla fine il voto non può essere che 4, abbiamo di fronte a una clamorosa occasione mancata, dopo 10 anni non si può proporre qualcosa di buggato e senza alcuno sforzo per migliorarlo, certo usciranno degli aggiornamenti ma non è certo una scusante e soprattutto sembra essere il trend di molti titoli blasonati, compra il gioco e poi non temere che ti faccio scaricare giga di aggiornamenti, basti pensare a Dragon Age 2 e il pack di textures ad alta risoluzione da scaricare prima ancora che il gioco uscisse.

Questa recensione è basata su una copia promozionale per PC


4 Commenti

  1. Semplicemente 2 parole: Che delusione :(

  2. VA:F [1.9.17_1161]
    +1

    Ma andate vah… ci sto giocando ed è stupendo -.-’

  3. VA:F [1.9.17_1161]
    0

    aiutatemi io ADORO STRONGHOLD!!!!!!!!!!

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.



-_-