Sony, Nintendo e EA non supportano SOPA

SOPA

Pian piano le cose prendono una piega inaspettata e il poco popolare Stop Online Piracy Act vede tre nomi sparire dalla sua lista dei bravi ragazzi: EA, Sony e Nintendo hanno scelto di non figurare più tra i gruppi che supportano la proposta di legge. EA dal canto suo dice di non aver mai preso una posizione contro la controversa proposta mentre Sony e Nintendo ancora non hanno molto da dire.

E’ un piacere vedere che questi grossi nomi abbiano deciso di non stare “dalla parte della legge” almeno questa volta anche se ci sono alcuni appunti da fare: Sony non è del tutto fuori dalla cosa dato che la Sony/ATV Music Publishing, la Sony Music Entertainment e Sony Music Nashville compaiono ancora come nomi favorevoli al SOPA.

Naturalmente questa decisione è stata dettata anche dal fatto che il loro nome non sarebbe rimasto pulito ancora per molto e la comunità della rete, chiaramente schierata contro la proposta, non avrebbe assolutamente gradito la cosa costituendo un problema per tutte le aziende. Se è vero che in questo modo avrebbero avuto il controllo su molti più elementi presenti su internet è anche vero che in questo modo avrebbero perso gran parte del pubblico.

Ma non è tutto! Un gruppo di hackers, che agiscono sotto il nome di Anonymous, ha lasciato un video per la cara Sony dove spiegano cosa succederà nel caso l’azienda rimanesse favorevole al SOPA: l’obbiettivo sarà quello di annichilire Sony con un attacco ai suoi network (attenzione! non PSN ma Sony).

Godetevi il videomessaggio e prendete una posizione.

DIC 2011 31


1 Commento

  1. Avatar di Marcello Masiero
    VN:F [1.9.17_1161]
    +3

    Il “problema” è che seppure neghino di supportare ufficialmente il SOPA in realtà fanno parte dell’ESA (Entertainment Software Association) che non ha di certo negato il supporto alla tanto odiata proposta di legge.

    Il mio dubbio, da buon Nerd Pro Complotti, è che sia una mossa per negare una presa di posizione ufficiale per poi “nascondersi” dietro al gruppone, nessuna delle 3 “famiglie” ha MAI nascosto il fatto di voler tagliare le gambe alla pirateria anche con sistemi alquanto demenziali o poco democratici, quindi pensano di tenere un basso profilo ma purtroppo per loro l’utenza ha mangiato la foglia da tempo.

    A parole sono bravi tutti ma solo i fatti parleranno…..

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 

-_-