Recensione » Sniper Elite V2

Sniper Elite V2 Recensione » Xbox 360
8.0/10

La Morte vede lontano: Durante il primo conflitto mondiale, nella lingua italiana si diffuse l’uso del termine “cecchino“, rivolto ai tiratori scelti austro-ungarici. Il termine “cecchino” deriva con tutta probabilità da Cecco Beppe, soprannome con cui era noto, fin dal periodo del Regno Lombardo-Veneto, l’imperatore Francesco Giuseppe I d’Asburgo. Il termine si diffuse per indicare i tiratori scelti appostati con evidente intento dispregiativo; la connotazione dispregiativa è poi andata persa con il tempo.

Un’altra versione sull’origine del nome prende spunto dal compito che i tiratori scelti dovevano portare avanti. Infatti il tiratore scelto era costretto a stare perennemente in “puntamento“, ovvero mirare alle trincee nemiche attraverso il monocolo, chiudendo quindi l’altro occhio. L’immagine di un soldato costretto per dovere ad essere “guercio” ovvero “cieco” in un occhio, venne accolta con scaramantica ironia tra i commilitoni e fu così che questi micidiali soldati furono apostrofati dapprima come “ciechini” e poi, come attualmente è in uso, cecchini.

Non è il massimo vedere qualcuno ucciso davanti ai tuoi occhi senza sapere da dove e questo lo scopriranno i nostri nemici in questo titolo già dalla sua prima comparsa nel 2005 e riproposto per le nostre Console Next-Gen e PC.

Torniamo nella Seconda Guerra Mondiale-Berlino

In Sniper Elite V2 ci ritroveremo nuovamente nell’ambientazione della Seconda Guerra Mondiale nel 1945 a Berlino nei panni del cecchino americano Kail Fairburne che ha il compito di fermare il folle Hans Von Eisenberg  intenzionato a lanciare i Missili V2 per dare una svolta alla guerra; per fare questo però dovrà mettere in salvo 5 fra i suoi migliori scienziati che noi avremo lo scopo di eliminare nelle 11 missioni che ci attendono in questo titolo trovandoci in mezzo alle lingue di fuoco dei Tedeschi e dei Russi.

La prime cose che si devono imparare sono:

1) Se si apprezza il genere Sniping e si vuole un valido realismo bisogna impostare il gioco a difficoltà Massima (Capitan Ovvio).

2) Fare il Rambo della situazione in questo titolo equivale al suicidio dato che è facile curarsi nascondendosi in un angolo ma è molto più facile essere in balia delle lingue di fuoco dei nemici e morire in pochi secondi se non si trova un adeguato riparo.

Un altro fattore che dovete ricordare è che se giocherete la Difficoltà Normale (ricordate, si parla non solo di un FPS ma anche di un Simulatore) in su ci saranno vari elementi da tenere in conto: la traiettoria del proiettile, la forza del vento, il vostro battito cardiaco, l’aria nei vostri polmoni, possibili rumori che possano nascondere l’esplosione del nostro proiettile… Tutti elementi che se vengono presi sottogamba vi renderanno un bersaglio facile agli occhi dei nemici, specialmente da parte dei vostri “colleghi” avversari.

Ovviamente il fucile di precisione non sarà la vostra unica arma ma avrete comunque un buon arsenale come un mitragliatore (di cui non dovrete fare troppo affidamento dato che avrete poche munizioni da usare solo in casi critici) e una pistola, che se silenziata vi permetterà di superare alcuni punti nelle fasi stealth.

Il gioco si presenta comunque, da un certo punto di vista, abbastanza lineare e ci verranno indicati i punti in cui dirigerci ma con la dovuta attenzione, infatti con il binocolo potrete individuare e “taggare” i vari nemici che potrete trovarvi davanti durante la vostra avanzata e della quale potrete decidere come approcciare lo scontro se superandoli semplicemente (eliminando alcuni di loro che fanno da ostacolo in maniera silenziosa) oppure usufruire di mezzi come Granate a Inciampo e Mine da Terra per preparare delle trappole e imboscate per eliminare i vari bersagli.

Le fasi più dinamiche prenderanno forma se verremo scoperti o in alcuni casi verremo visti obbligatoriamente come elemento di trama e dal quale dovremmo farci strada per trovare una via di fuga o eliminare tutti quanti i bersagli.

Durante le fasi di mira con il fucile potremo svuotare i polmoni e far partire una fase di Slow Motion dalla quale avremo in aiuto un segnale che ci indicherà la deviazione del proiettile, purtroppo sarà visibile anche nelle difficoltà più alte togliendo un certo tasso di realismo; un altro elemento che toglierà questo realismo sarà una sorta di fantasma che rilasceremo quando saremo stati scoperti, come avveniva nel noto Splinter Cell Conviction, e che sarà il bersaglio dei nostri nemici controllati da un IA che soffre di alti e bassi.

Lupo Solitario o Compagni d’Armi?

Sniper Elite V2

Il titolo possiede anche una componente Multiplayer che principalmente si basa sulla cooperazione tra due giocatori: potrete affrontare assieme la campagna, dando quindi un approccio nuovo e un valido motivo per rigiocarla, oppure vi saranno alcune modalità di gioco come ad esempio sopravvivere il più possibile alle ondate di nemici che arriveranno e altre modalità che avranno come elemento principale la collaborazione dei 2 giocatori senza che uno dei 2 si dimostri il figo di turno e porti la coppia a morire per la sua sfacciataggine.

L’elemento Co-Op sarà vitale nelle modalità Multiplayer e questo oltre che essere gradevole e ben strutturato aumenta di gran lunga la longevità del titolo che poteva risultare breve se si giocava la campagna da soli a difficoltà più semplice mentre al massimo delle difficoltà la questione cambierà parecchio.

Grafica e Sonoro

Sniper Elite V2 è un titolo che possiede una grafica con alti e bassi; per quanto abbiamo una Berlino ben realizzata, talvolta le texture di alcune ambientazioni risultano sgranate o spoglie mentre c’è da fare omaggio a un buon comparto di luci e ombre ben dinamiche e la realizzazione estetica delle armi (specialmente dei fucili di precisione) molto realistiche.

Un altro elemento di tutto rispetto è la Kill Cam durante le fasi di Sniping che sono ben realizzate, non creano fastidio durante le fasi di gioco ma anzi lo enfatizzano alla grande quando fare delle belle Kill e di ben due tipi; la prima sarà una ripresa rapida che mostrerà il nemico colpito dal nostro proiettile mentre per la seconda avremo una coreografia molto cinematografica; in pratica la camera di gioco seguirà il proiettile da quando è partito dal nostro fucile fino alla raggiunta del bersaglio e dei danno prodotti all’interno del suo corpo attraverso una vista a Raggi-X che mostra gli organi interni realizzati in maniera ottimale.

Anche il comparto Audio è di qualità con un valido doppiaggio in italiano (specialmente del protagonista) e un buon sistema di effetti sonori delle ambientazioni e delle esplosioni delle bocche da fuoco.

Conclusioni

Sniper Elite V2 » Videorecensione  
Sniper Elite V2
Videorecensione
5:35 min
Sniper Elite V2 è un titolo consigliato a tutti gli amanti del genere Sniping o che comunque predilige la categoria militare del Cecchino, dato che riesce a proporre un alto realismo a difficoltà massima e ha un valido comparto multigiocatore che permette di divertirsi con un amico in squadra e dare nuovi approcci al titolo.

Sconsigliato a chi si aspetta di buttarsi a testa bassa sul nemico o non abbia una buona dose di pazienza: il pericolo del Game Over, infatti, può diventare abbastanza frequente.

Questa recensione è basata su una copia promozionale per Xbox 360


10 Commenti

  1. Avatar di Christian Barbera
    VN:F [1.9.17_1161]
    +1

    Secondo me il fatto che ci siano aiuti a massima difficolta mi pare ovvio e dovuto, come fai a regolarti con il vento se non sei nel gioco? Stessa cosa la distanza, non è così facile da calcolare se non ad occhio e ci sono le botte di culo che ti fanno fare comunque l’head shoot ma è fortuna.
    A me è sembrato che le animazioni siano un po legnose, cioè in confronto degli giochi attuali mi sono sembrata un èò legnose.
    Per il resto ottima recensione io avrei dato anche un 8.5 essendo il gioco un must del genere sniping!

  2. Avatar di Christian Barbera
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Ora che ho visto la videorecensione di LogicamenteJim mi sono accorto che la tua recensione e la sua sono pressochè identiche °-°

  3. Avatar di fullmetalalchemist25
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    un buon gioco anche se sicuramente non lo prenderò dato che in questi giorni usciranno due ottimi giochi da prendere assolutamente al day one : Ghost recon e Max Payne , senza contare diablo 3 . sicuramente è un titolo da giocare quando non c’è nulla di meglio da provare

  4. Avatar di Luca
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    veramente un bel gioco, poi a me le modalità cecchino piacciono ma è probabile che aspetterò qualche mese per far si che scenda di prezzo

  5. Lo prenderò sicuramente a mio parere davvero un bel Gioco B-)

  6. Avatar di Max
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Il gioco di per se è bello,le armi sono davvero fatte bene, il comparto audio eccezionale idem la grafica, una pecca c’è l’ha..dura poco..spero che prossimamente facciano dei DLC..
    per chi fosse intenzionato a prende il gioco se lo prenotate vi danno una missione che si chiama: “Ammazza il Führer” inclusi ci sono 2 fucili da cecchino (il fucile da battaglia semiautomatico sovietico SVT-40 e il fucile di ordinanza dell’esercito nazista: Kar 98, stupendi!!

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.



-_-