Quando il graffito diventa arte

Graffiti Games

Ci troviamo a Colorado, Stati Uniti d’America. Vengono raffigurati una miriade di personaggi dei videogames, da Mario a Sonic, passando per Ken di Street Fighter, Zelda, Mega Man, Donkey Kong e il Big Daddy, ricoprono Alameda Video Game Wall.

Qualcuno potrebbe anche considerarlo un atto di vandalismo, un “imbrattare” parte della città, ma personalmente questa è arte, quantomeno una sua forma.

Magari anche qui da noi ci fossero iniziative simili, volte ad abbellire zone periferiche delle città sfruttando l’estro e la maestria di giovani fan del mondo videoludico.

Trovate tutte le foto su Albotas

DIC 2009 24


Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 

-_-