PS3 a 65nm per ridurre i costi

PS3

PS3 a 65nm

La faccenda dei prezzi e delle relative conseguenze sul mercato che interessano le nuove console, è ormai uno degli argomenti principali e più dibattuti degli ultimi mesi, ormai battezzato come console war. Escono continuamente rumors, a volte ben fondati, che parlano di eventuali tagli di prezzo, sia per la Xbox 360 che per la PS3.

Entrando nel merito della PS3, sono tante le argomentazioni che abbiamo già trattato in passato che hanno influito non poco alle basse vendite rispetto le dirette concorrenti. Dal tanto discusso formato HD Blu-ray, tanto costoso ma adesso l’ unico nel mercato, fino alla retrocompatibilità inizialmente via hardware nel mercato americano, successivamente software nel lancio in Europa per ridurre i costi. Per non parlare del passaggio alla PS3 40GB, ormai modello standard, che ha lievemente ridotto il prezzo nel mercato, ma di poco aiuto nella risalita sulle classifiche di vendita mondiali.

Ma non è abbastanza. Sony ha deciso di curare un altro aspetto per poter ridurre i costi sia di produzione che di vendita, guardando anche gli eccessivi consumi di elettricità della PS3. Come fare ciò? Semplicemente cambiando il processore da 90nm con uno nuovo di zecca a 65nm. Cosi commenta Kaz Hirai, amministratore delegato di Sony Computer Entertainment:

I processori Cell e RSX finora usati nella PS3 sono stati basati su tecnologia a 90nm. Entro alcuni mesi passeremo alla tecnologia a 65nm…

Sarà il passo decisivo verso la risalita della PS3 pronosticata da Jack Tretton?

GIU 2008 27


2 Commenti

  1. VA:F [1.9.17_1161]
    0

    Ma sara’ possibile sostituire la CPU attuale con quella nuova? O le vecchie PS3 sono costrette a tenersi la vecchia cpu?

  2. Avatar di 800A
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Temo che le vecchie PS3 rimarranno a 90nm…

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.



 

-_-