Obama e l’importanza dei videogiochi nelle scuole

Una maggiore informazione sulla complessa arte dei videogiochi sarebbe già un grande passo avanti per la sua comprensione ma la conoscenza non basta più, non a questo punto, quando praticamente la maggior parte delle persone ha accesso agli strumenti per la creazione dei videogiochi.

Il presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, ha partecipato al Fireside Hangout organizzato da Google in cui si discutevano gli accesi temi della violenza dovuta alle armi da fuoco e le restrizioni sull’acquisto di tali armi insieme e non limitato alla questione dello studio della produzione di videogiochi nelle scuole.

Riguardo questo tema Obama ha infatti espresso la sua opinione:

Dato quanto sono diffusi i computer e internet in questo momento, quanto siano integrati nella nostra economia e di quanto i bambini siano affascinati dalla cosa, voglio accertarmi che sappiano come effetivamente produrre qualcosa usando il computer e non che semplicemente consumino.

L’idea sembra essere buona anche perché lo studio di tale scienza (se così possiamo chiamarla) partirebbe prima del college e darebbe ancor prima le basi per la creazione di nuove opere attraverso il computer.

Noi abbiamo parlato di videogiochi ma in effetti stiamo parlando di tutto ciò che potremmo produrre a partire da un PC; dobbiamo solo attendere che tutto questo diventi reale e che magari qualcuno, da queste parti, ascolti le parole del presidente americano…e magari, una volta tanto, venga un colpo di genio.

FEB 2013 19


3 Commenti

  1. Avatar di Francesco Ricciardi
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Se faranno qualcosa del genere in Italia quello sarà un miracolo ma mi sembra moooolto difficile

  2. Avatar di Anybody
    VN:F [1.9.17_1161]
    +1

    Ci vorrebbe un tipo come Obama in Italia..

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 

-_-