Recensione » Mondiali FIFA Brasile 2014

Mondiali FIFA Brasile 2014 Recensione » Xbox 360
7.8/10

I mondiali di calcio sono oramai alle porte e non poteva mancare, da parte di EA Sports, la versione FIFA dedicata proprio alla competizione che si svolgerà in Brasile. Ecco, dunque, Mondiali FIFA Brasile 2014, il titolo calcistico che permetterà a tutti i giocatori di scendere in campo e di portare i propri beniamini alla vittoria del titolo più prestigioso per una nazionale di calcio: la Coppa del Mondo.

Nulla cambia, tutto cambia

Così, vista la produzione solamente su console Xbox 360, si capisce ben presto che le meccaniche di gioco con le quali abbiamo a che fare sono decisamente identiche a quelle viste ed imparate su FIFA 14. Le animazioni, così come pure la grafica, riprendono per filo e per segno tutto ciò che abbiamo già visto. La vera differenza sono i colori, decisamente più in clima Brasile e qualche animazione fuori campo che esamineremo dopo. Anche le modalità di gioco sono in gran parte identiche a quanto già visto nell’ultimo FIFA 14 mentre alcune nuove modalità sono riadattate per la competizione che si sta svolgendo.

La modalità di gioco per eccellenza è senza dubbio quella chiamata Mondiali che permette di rigiocare tutte le fasi di qualificazione ai Mondiali appunto: dai gironi alle fasi finali. Si potrà scegliere se giocare i gironi reali oppure se randomizzare il tutto per creare turni di qualifica completamente diversi dalla realtà.

L’altra modalità per eccellenza è Guida la Nazionale dove gli utenti prendono il comando di un solo giocatore che dalla nazionale B devono risalire in quella maggiore e guidare i propri compagni alla vittoria della Coppa del Mondo. In Mondiali FIFA Brasile 2014, tutto è intervallato da piccole sfide di allenamento che potranno aumentare le qualità tecniche dei giocatori “meno dotati” portando la squadra a dei livelli migliori per poter affrontare la competizione al meglio. Ultima ma non ultima la modalità Storia delle Qualificazioni nella quale rivivremo diverse interessanti sfide mondiali. In sostanza dovremo rigiocare parti di partite storiche per uscire da situazioni imbarazzanti e senza via d’uscita. Se completeremo la sfida avremo a disposizione alcuni bonus che potremo poi utilizzare in tutte le altre modalità di gioco.

Due, invece, le modalità di gioco online. Nella prima, Mondiali Online, giocheremo i nostri incontri su Xbox Live contro altri utenti collegati da ogni parte del mondo. La seconda modalità, invece, è molto simile a quella che in FIFA 14 è Stagioni Online che qui viene chiamata Destinazione Rio de Janeiro. Dovremo guadagnare un certo numero di punti per sbloccare lo stadio successivo come se fossero livelli sempre più difficili per arrivare a giocarci gli ultimi incontri all’interno dello stadio di Rio che ospiterà la finale della Coppa del Mondo.

Nuove animazioni

Come dicevamo all’inizio, le novità presenti in Mondiali FIFA Brasile 2014 sono più che altro estetiche. A parte la realizzazione di tutti gli stadi che ospiteranno i Mondiali, alcune nuove inquadrature intervallano piacevolmente le azioni migliori dei giocatori in campo. Per esempio, non c’è nulla di più bello che poter vedere il proprio mister a bordo campo che sbraccia in seguito ad un’azione particolarmente pericolosa o vedere la curva dello stadio con i colori della propria nazionale in un turbinio di colori caldi e forti che porta immediatamente all’interno del clima festoso brasiliano che contraddistinguerà, così come vogliono gli organizzatori, questo Mondiale di calcio.

Ma non è tutto. Dopo un gol, infatti, le nuove inquadrature daranno una verve ulteriore al tutto mentre scene fuori campo faranno venir fuori, in ognuno di noi, la nostra vena patriottica. Se, per esempio, segnerete con la Francia, potreste vedere tifosi festeggiare sotto l’Arco di Trionfo a Parigi: originale, no? Oltre a tutto ciò, la presenza in campo dei migliori giocatori del mondo ha fatto sì che gli sviluppatori pensassero ad una serie di tips e tricks leggermente diversi da quelli presenti in FIFA 14 per dare spunti di gioco ulteriori agli amanti dei tocchi di prima, stop di tacco e mosse di questo genere.

Conclusione

L’unica pecca in tutto ciò è il prezzo. EA Sports continua a vendere un titolo che ha una longevità legata alla durata (e poco oltre) della competizione reale come se fosse un nuovo FIFA. Questo potrebbe penalizzarne sensibilmente le vendite. D’altro canto è pur vero che un gioco simile esce solamente una volta ogni 4 anni e dunque, gli amanti della serie FIFA ,non se lo faranno comunque scappare. Da avere per tutti i fan del titolo calcistico EA Sports e da provare per chi si avvicina per la prima volta ad un gioco calcistico. Poche le novità, come detto, ma la possibilità di giocare le modalità in singolo con altri tre amici renderà molto divertenti le serata in attesa delle partite dell’Italia.

Questa recensione è basata su una copia promozionale per Xbox 360


Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.



-_-