Manhunt 2 uscirà in Inghilterra …e in Italia?

Wii PS2 PSP

Manhunt 2

Manhunt 2, titolo che sembrava ormai destinato a perire sotto la gogna della censura europea, sembra che, dopo le infauste vicende legali in Gran Bretagna, sia passato miracolosamente indenne. Così Manhunt 2 uscirà nei negozi libero ormai dal “mostro cattivo” e con un bel bollino 18+
Per chi non avesse seguito la vicenda, mesi fa, il British Board of Film Classification (BBFC), si era rifiutato di classificare e distribuire Manhunt 2. Il perchè? Ovvio, troppo violento e non adatto ai minori. E il povero e trascurato PEGI dove è finito?!?!?!? Beh, siamo alle solite…

Rockstar Games, ovviamente, non ha gradito questo trattamento e, dopo aver riproposto una versione con le modifiche richieste per la commercializzazione, nuovamente respinta, ha subito presentato un’ appello. Oggi, dopo lunghe diatribe legali, Video Appeals Committee (VAC) ne ha riconosciuto le ragioni emettendo una sentenza a favore dei produttori.

Ricordando che anche Irlanda ed Italia avevo appoggiato la posizione britannica, ci chiediamo quale sarà adesso la posizione italiana. Paolo Gentiloni, Ministro delle Comunicazioni del Governo Prodi, così aveva definito Manhunt 2:

Il gioco in questione più che violento è definibile crudele e sadico, con un’ambientazione squallida ed un continuo, insistente incoraggiamento alla violenza e all’omicidio. [...] L’ età media dei videogiocatori italiani è di 28 anni, ma non dimentichiamo che i videogames appassionano anche i più piccoli. Se viene prodotto un gioco rivolto al pubblico maturo, dobbiamo in qualche modo proteggere i minori.

Ma possibile che il Ministro delle Comunicazioni, proprio lui che dovrebbe proporre campagne di informazione sul PEGI, è il primo ad ignorarne l’ esistenza??? Signor Gentiloni …“ma mi facci il piacere!”

MAR 2008 17


Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.



 

-_-