Lizard Squad spiega il motivo dei loro attacchi al PSN e Xbox Live

PS3 PS4 Xbox 360 Xbox One

Il nome è ormai noto a tutti i videogiocatori che almeno una volta sono entrati (indirettamente) in contatto con il noto gruppo hacker Lizard Squad, che a suon di attacchi DDoS, sono riusciti a mettere praticamente in ginocchio sia il PSN che Xbox Live, rispettivamente di proprietà Sony e Microsoft. Il motivo di questi attacchi era in parte sconosciuto, ma grazie ad una intervista fatta a due membri dei Lizard ecco spiegate le motivazioni che hanno spinto questi attacchi.

Uno degli appartenenti al gruppo hacker dichiara quanto segue:

“Microsoft e Sony sono dei fottuti ritardati, sono letteralmente delle scimmie dietro a dei computer” dichiara l’hacker, che continua “Avrebbero avuto maggior fortuna se avessero assunto gente messa in carcere e condannata per cose come queste” (altri hacker insomma), “avrebbero ottenuto maggiori possibilità di evitare questi attacchi e prevenirli.”

Un altro hacker, sempre sulla stessa “tesi” ha dichiarato ciò:

“Se io lavorassi in Microsoft o in Sony, avendo un alto budget, avrei totalmente fermato questi attacchi. Avrei acquistato maggior banda, con alcune specifiche e configurandole in modo corretto. Si tratta semplicemente di abilità nel programmare. Ci potrebbero essere milioni di attacchi come il nostro. Ma questo sembra non essere un problema per Sony e Microsoft”

Quindi Lizard Squad ha voluto dimostrare semplicemente la debolezza di Sony e Microsoft, creando in primis dei disagi tra i videogiocatori, che come sempre rappresentano le vittime principali di questi attacchi contro i giganti dell’industria video ludica. Speriamo che questa lezione sia servita per aumentare “le difese” del PSN e di Xbox Live.

DIC 2014 29


Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 

-_-