Kojima parla del futuro di Metal Gear Solid

La morte di Steve Jobs, oltre a consacrarlo alla storia come il visionario creatore di Apple (epiteto abusatissimo, purtroppo, in questo periodo). Ora, per i suoi successori sarà dura competere col suo fantasma.

Queste preoccupazioni, sono le stesse di Hideo Kojima, papà di Metal Gear Solid, il quale vorrebbe assicurarsi che la serie abbia un futuro anche dopo il suo passaggio a miglior vita. Proprio in virtù di questa volontà, Kojima ha spiegato a Game Trailers come mai abbia tentato spesso di cedere a qualcun altro il controllo della saga di Metal Gear Solid:

In passato, spesso ho tentato di passare MGS ad altre persone all’interno della compagnia. Ho cercato di formare i dipendenti in modo che sviluppino le abilità necessarie ad assumere quest’incarico. Penso di averci provato sin dai tempi di Metal Gear Solid 3, ho proprio ceduto il comando ad altri che hanno pensato alla storia e al design del gioco. Eppure, per una qualche ragione, non sono mai riuscito ad andare fino in fondo; ho sempre finito col dover ritornare a capo alla produzione e sistemare le cose che non funzionavano. Sfortunatamente, sono sempre stato ritrascinato al comando.

Io, però, desidero far sì che la serie di MGS passi a qualcuno. Finché ci sono fans che sostengono Metal Gear Solid, in qualità di produttore, cercherò sempre di lavorare ad un suo sequel per assicurarne la continuità e mi piacerebbe sapere che la serie avrà un seguito anche dopo che sarò morto.

Almeno per il momento, però, Kojima sembra avere ancora un bel po’ di strada da percorrere e in questo lasso di tempo, indubbiamente insieme a MGS crescerà anche la nuova generazione che porterà avanti l’eredità che verrà lasciata da quello che può essere considerato come uno dei pilastri dell’industria videoludica.

OTT 2011 11


Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 

-_-