Il triangolo no, io non ci sto!

capre munnezza

I vecchi attori: Hollywood che ha attinto a piene mani dal mondo dei Comics sin dagli albori ma senza impegnarsi, i Comics americani (il giappone è un caso a parte) che è rimasto nel mezzo spiluccando un po’ ovunque ma senza attingere sul serio, i videogames che hanno preso tantissimo da Hollywood (qualcuno ricorda lo storico fallimento di ET per Atari 2600) e dai Comis ma senza dare nulla in cambio.

I nuovi attori: Hollywood che dopo l’11 settembre ha mostrato una cronica crisi di soggetti e quindi si è buttata a man bassa non tanto su seguiti ma su trasposizioni “serie” di serie a fumetti con risultanti altalenanti e progetti colossali riguardanti videogiochi famosi (i soldi buttati per Halo tanto per fare un esempio) con risultati al 99% indecorosi, i Comics americani che hanno cominciato a trasporre su carta qualunque cosa anche la più insulsa praticamente attingendo anche dai bagni pubblici di New York, i videogames che dopo varie generazioni di trasposizioni storiche hanno deciso di fare comunella con gli altri 2 attori per poter “colpire” un bacino d’utenza più vasto.

Risultato? Un’ammucchiata, ma di quelle di bassa lega, dove non è detto che chi la visiona si diverta ma soprattutto dove neppure gli attori sembrano così tanto convinti di quello che fanno.

Le tre identità si sono fuse, mangiandosi tra loro, sparandosi accuse reciproche su come il mondo si stia auto-distruggendo quando sono loro medesime la causa di codesti mali.

Hanno appiattito l’offerta, richiesto produzioni che potevano starsene tranquillamente in cantina, turbato i sonni e distrutto i sogni di chi sperava in qualcosa di serio e si è ritrovato tra le mani delle mere operazioni commerciali nate sotto l’etichetta “è un brand famoso quindi vende per forza, chissenefrega se fa cagare”.

Ma si stancheranno mai di buttare i soldi dalla finestra? Sembra di no fintanto che ci sarà gente che comprerà, leggerà, guarderà la spazzatura che ci propinano.

E’ proprio vero che le capre mangiano tutto….

MAG 2008 20


1 Commento

  1. Avatar di 800A
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Hai reso benissimo l’ idea. Ormai, inutile ribadire, tutto viene fatto in nome del “Dio Denaro”. La cosa che trovo più raccapricciante è che anche nel mondo dell’ arte (dove rientrano pure i videogiochi) questa prassi dilaga causando un totale appiattimento della cultura media attuale.
    L’ importante è tenere duro…

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.



 

-_-