Il primo traguardo nella lotta contro SOPA: 1-0 per noi

SOPA

Seguo da un po’ ciò che sta succedendo negli Stati Uniti grazie al SOPA ma fino ad ora non ci sono stati veri e propri colpi di scena e gli unici movimenti sono stati quelli di alcuni siti, a cui aggiungiamo anche Wikipedia, che hanno deciso di spegnere tutto per 24 ore in segno di protesta. Un articolo però ha attirato la mia attenzione, un articolo che porta il titolo “La Casa Bianca non supporterà SOPA e PIPA“.

La Casa Bianca pare aver risposto a due petizioni, la “Stop the E-PARASITE Act” e  “Veto the SOPA bill and any other future bills that threaten to diminish the free flow of information“, dicendo che non può appoggiare tale proposta in quanto sconvolgerebbe gli standard così liberi della rete.

Sembrerebbe la prima vittoria di chi davvero dovrebbe avere il controllo del web ma ai piani alti, dopo aver risposto alle petizioni con la quella dichiarazione, hanno detto che una soluzione al problema della pirateria si dovrebbe comunque trovare. Che abbiano intenzione di portare una loro proposta? Non possiamo saperlo ma se così fosse allora questa sarebbe solo una mezza vittoria, gli interessi che ci sono in mezzo potrebbero portare comunque a spiacevoli conseguenze perciò non abbassiamo la guardia e teniamo ancora gli occhi aperti.

Ecco l’articolo dell’Huff Post sulle dichiarazioni della Casa Bianca.

GEN 2012 17


1 Commento

  1. VA:F [1.9.17_1161]
    +2

    O-BA-MA! O-BA-MA!

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 

-_-