Il futuro di Nintendo nelle parole di Satoru Iwata

3DS DS Wii Wii U

Ieri si è tenuta la conferenza degli azionisti Nintendo: una lunga riunione nella quale, tra sorrisi ed applausi, si è anche parlato dei risultati tristemente negativi di Nintendo dovuti, soprattutto, alla scarsa resa sul mercato di Wii U. Abbiamo già detto e già saprete che Nintendo intende “cambiare strada” ed aprire al mercato smartphone, ma a rassicurare gli azionisti confusi dalla mancanza di chiarezza sul futuro della società, è lo stesso Iwata in un lungo monologo tenuto di fronte alla platea e che ha messo in luce i punti cardine su cui muovere i passi e gli investimenti di casa Nintendo da qui a 10 anni.

Iwata ha ribadito che Nintendo non vuole dedicarsi esclusivamente a software ed hardware smartphone ma, dice, il mondo cambia ed i dispositivi intelligenti cambiano radicalmente il modo e lo stile di vita di ognuno di noi. Iwata ricorda come, da sempre, Nintendo si sia adeguata ai tempi e di come abbia sempre adeguato i propri investimenti in funzione di questo e di come abbia creato IP ed hardware validi in tutto il mondo.

Nintendo, nel 2014, continuerà a dare piena fiducia a Wii U e, pur ammettendo il parziale fallimento della console, Iwata ha chiarito che quest’anno sarà un anno di svolta soprattutto per l’uso del GamePad. Il GamePad Wii U è definito da Iwata stesso così innovativo che non è ancora sviluppato appieno.

Bene, invece, Nintendo 3DS che, secondo quanto riportato, ha visto diverse società sviluppatrici di software per smartphone, chiedere di poter adattare i titoli per tablet e smartphone anche per la console Nintendo 3DS.

Ciò che Nintendo cercherà di raggiungere nei prossimi 10 anni è una piattaforma di business che migliori la qualità della vita delle persone in modo piacevole

questa è stata la frase chiave della riunione. Staremo a vedere!

GEN 2014 30


Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 

-_-