Hitman: Absolution, Diana e i personaggi intelligenti

PC PS3 Xbox 360

Hitman: Absolution

L’agente 47 ha fatto tante azioni non proprio gentili a tantissima gente ma pare non dovrà fare i conti solo con questo: l’unico legame umano con cui ha avuto contatti negli anni è morto, ucciso proprio da egli. Il produttore di Hitman: Absolution, Hakan Abrak, ha rilasciato un’intervista al PlayStation Blog chiarendo sempre più cosa conterrà il gioco.

Diana, la donna che per anni è stato l’unico nostro contatto umano oltre che professionale è morta per mano nostra ma l’animo puro di cui siamo dotati ci permette di esaudire l’ultimo desiderio della vittima, dopo averle sparato a bruciapelo: noi insieme al pelato dovremo trovare una ragazza di nome Victoria, l’unica via per l’assoluzione.

I personaggi non giocanti, i nostri nemici saranno dotati di una I.A. sviluppata per bene, capace di distinguere un travestimento se troppo vicini e insospettirsi se dovessimo agire in maniera strana. Un agente di polizia ci smaschererà subito dato che molto probabilmente conoscerà le facce dei suoi colleghi, se invece dovesse essere anche un po’ distratto potremmo far finta di parlare alla radio per dare una parvenza di normalità al nostro trucco.

Piano piano stiamo riuscendo a farci un’idea del gameplay di Hitman: Absolution che ci mostra come una serie può trovare nuova linfa vitale semplicemente dallo sviluppo dei dettagli che da sempre accompagnano il gioco.

GEN 2012 19


1 Commento

  1. Avatar di cybercena89
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Tutti gli uomini cercano l’assoluzione, cambia solo il modo di agire per giungere allo stesso fine :-) … Quindi, stealth o alla gears of war ? ahahahah

    p.s. pensavate alla metafora con la vita eh !?!? LOL

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 

-_-