Anteprima » Gotham City Impostors

Gotham City Impostors Anteprima » Xbox 360

Da pischelli credo che ognuno di noi abbia cercato di rappresentare il proprio eroe o eroina riportando a casa diversi gomiti sbucciati, poi i tempi sono cambiati e mentre una volta si giocava a pallone sfondando le finestre dei vicini ora ci si rinchiude in casa a giocare con il proprio fido pad o mouse.

Certo spacciarsi come supereroi rischiava di esser pericoloso ma sembra che qualcuno abbia pensato di sfruttare la nostra indole nerd per dare l’occasione d’immedesimarsi nei nostri eroi fumettistici.

Dato il successo di Batman Arkham City e che il Multiplayer sia una delle cose più richieste del momento, perchè non unire le due cose ma in modo relativamente serioso?

E’ con questo spirito che nasce Gotham City Impostors, un gioco dove potrete immedesimarvi nei panni di versioni casarecce di Batman o del Joker, dove la parola d’ordine è massacrare sfruttando sia armamento standard come i classici gadgets anche se in versione amatoriale.

Scordatevi quindi le tute corazzate, l’armamento futuristico e il fisico marmoreo, vi ritroverete nei panni di grassoni o mingherlini armati di fucili scalcagnati e accessori rattoppati ma che alla fine svolgono la loro funzione mortale.

La prima cosa che salta agli occhi è lo spirito nerd/demenziale che circonda il gioco, fin da subito è palese che non si vuole essere troppo seri, basti pensare alla mappa di training o soprattutto alle piccole sequenze animate che illustrano le meccaniche di gioco e dell’armamento, sequenze che ricordano decisamente quelle di Bioshock come stile.

Ma anche l’armamento non è da meno, infatti oltre alle classiche armi da fuoco come Uzi e Bazooka avremo a disposizione gli stivali a molla, rampini, e trappole per orsi, tutte cose che danno l’impressione di essere in uno degli episodi della classica serie tv di Batman degli anni 60.

Naturalmente all’inizio non avrete molto a disposizione, e anzi questo vi incentiva a giocare il più possibile, infatti come prassi per questa generazione di giochi Multiplayer si devono accumulare punti esperienza durante le varie sessioni di gioco che permetteranno di aumentare di livello e così sbloccare extra che saranno fondamentali per poter sopravvivere.

Ma i punti non serviranno solo ad acquistare armi o accessori ma anche a modificarli senza contare che per poter cambiare il proprio aspetto si dovranno spendere dei soldi virtuali, no non temete non dovrete pagare denaro contante dato che li guadagnerete alla fine di ogni partita, e sulla questione va aperta una parentesi a parte.

Infatti quello che acquisterete influenzerà l’aspetto esteriore dandovi un’immagine molto casareccia ma potrete altresì cambiare la vostra corporatura, ciò influirà non solo le vostre caratteristiche come velocità e salute ma al tempo stesso influenzerà il vostro stile di gioco, un armadio a 3 ante sarà più facile bersaglio di un mingherlino veloce come un fulmine.

Curiosamente la struttura fisica si può cambiare solo nella versione maschile del nostro personaggio, la versione femminile invece presenta una struttura fisica base, si è voluto forse evitare polemiche? La cosa mi ha lasciato perplesso anche perchè il character femminile ha un seno molto abbondante e i vestiti comprendono anche mutandine di pizzo e calze a rete, in ogni caso essendo il gioco in Beta è molto probabile che le cose cambieranno.

Nella versione attuale sono presenti 2 mappe, una cittadina e una in stile circo psicotico, che verranno sfruttate nelle 2 modalità di gioco fruibili fintanto che non vi saranno aggiornamenti.

Avremo quindi il classico “Capture the flag” riconvertito in un più tematico “Guerra Psicologica” ove bisognerà portare delle batterie presso dei macchinari che una volta attivati impediranno agli avversari di usare la propria attrezzatura e al tempo stesso ogni qualvolta li abbatterete avrete punti extra. L’altra modalità invece si chiama “Suffumigazione” ove bisogna prendere possesso di 3 macchinari e una volta attivati rilasceranno dei pipistrelli assassini o un gas venefico a seconda di chi li controlla.

A meno che non ci siano cambiamenti in futuro, non sarà possibile scegliere la fazione prima della sessione di gioco, ergo potreste essere o un Batman o un Joker, questo implica che dovrete spendere il doppio dei soldi “fittizi” quando farete modifiche all’aspetto esterno del vostro pg; certo ci sono i clans ma siamo ancora allo stato embrionale e dubito che saranno organizzati per fazione, questo per evitare di ritrovarsi con 20.000 Jokers e 100 Batman.

Ma il gioco è divertente?

Gotham City Impostors

La risposta è sì, nonostante io sia nato col mouse in mano e con gli FPS su console faccia a cazzotti, nonostante i classici primi minuti d’assestamento alla fine mi sono divertito a massacrare e farmi massacrare, per poter utilizzare i gadgets si deve avanzare rapidamente di livello ma una volta assimilati le cose sono decisamente più facili, le mappe piccole aiutano a non perdersi per strada e la tensione è sempre alta, basta un attimo di distrazione e vi ritrovate infarcito di proiettili.

Questa frenesia purtroppo vi farà dimenticare la grafica decisamente gradevole e la cura per i piccoli particolari, non siamo a livelli d’eccellenza ma stiamo parlando di una beta quindi ci sarà sicuramente altra carne al fuoco in futuro, anche il comparto audio fa già la sua figura, infatti i dialoghi sono in italiano, volgarità comprese, anche se è strano sentire i commenti in italiano mischiati a quelli dei giocatori in inglese.

Come ultima chicca pare che al momento dell’uscita ufficiale sarà possibile ricevere del materiale extra esclusivo per Batman Arkham City anche se i dettagli sono ancora nebulosi.

Ora vi saluto che ho da far saltare per aria qualche “giustiziere” in mutande e mantellina di flanella.


Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.



-_-