Gli errori di THQ, fino al fallimento

Ora che THQ è fallita abbiamo tutto il tempo di sentire cosa hanno da dire i personaggi coinvolti nella faccenda. Jason Rubin, ormai ex presidente di THQ, ha spiegato che sono state delle scelte sbagliate a finire per sempre l’azienda e non i repentini cambiamenti del mercato e dell’industria in genere.

Rubin elenca alle pagine di MCV i progetti uDraw, il MMO mai completato e la pochissima attenzione a titoli per tablet e smartphone come i principali motivi del fallimento dell’azienda:

Le incredibili perdite legate a uDraw, l’enorme capitale sprecato nel mai pubblicato MMO che è stato poi cancellato, interessarci ai titoli per bambini e casual solo dopo che mobile e tablets hanno assogettato il mercato, brutti titoli o inferiori come Homefront e generalmente un approcio non funzionale e inefficiente nel fare affari

Sono stati quindi i movimenti sbagliati di THQ a distruggerla anche se è vero che l’industria non ha aiutato molto con la situazione, come avrebbe potuto?

Rubin dice anche di essere dispiaciuto per la questione che riguarda Vigil Games e spiega che i suoi sforzi sono stati vani, in parte (parte del team è adesso alla Crytek):

Ho fatto un sacco di chiamate a potenziali compratori, effettivamente pregandoli di dare un’occhiata a Vigil durante il processo ma non c’è stato nessuna offerta

Sicuramente si sentirà parlare, in un modo o in un altro, di questa faccenda e speriamo non siano altre tristi storie.

FEB 2013 01


1 Commento

  1. Avatar di seby0505
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    THQ ci mancherai! :(
    Hai creato giochi stupendi, ma alcune sbagliate scelte di mercato ti hanno portato al fallimento…
    Speriamo solo che le software house che hanno comprato i vari studi non rovinino la qualità e l’esperienza che THQ metteva nei suoi titoli.

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 
RSS

12 pubblicazioni nelle ultime 24 ore