Recensione » Darksiders 2

Darksiders 2 Recensione » PC
7.0/10

Darksiders all’epoca ci offrì un’esperienza alquanto divertente, seppure non presentando novità eclatanti riuscì a prendersi una fetta corposa di notorietà, cosa che naturalmente dal mero punto di vista commerciale non poteva che portare a un seguito, se hai un prodotto che vende perché non sfruttarlo?

Questo tipo di politica però non sempre ha portato a risultati eccellenti anche perché i seguiti si portano sempre la maledizione del primo “capitolo” che di solito è migliore, quindi come si comporterà Darksiders II?

World, we got a problem

Darksiders 2

Nel caso vi fosse persi il primo capitolo, cosa improbabile ma non impossibile, vi basti sapere che il protagonista detto anche “Guerra” che era componente di quella simpatica combriccola di bonaccioni nomati “I 4 Cavalieri dell’Apocalisse” decise di fare piazza pulita dell’umanità, impresa che non è andata a genio a molti e che naturalmente l’ha inserito a vita nella lista nera di chiunque nei paraggi.

Ma ecco che il fratellone, detto anche “Morte“, decide di entrare in gioco, ripulire la pessima nomea del fratello e al tempo stesso riportare “in vita” l’umanità, impresa titanica oltre che ironica visto che normalmente la “Morte” si occupa di tutt’altra cosa.

Ed è qui che inizia Darksiders 2, con la prode “Morte” che deve incontrare svariati personaggi che lo faranno girovagare alla ricerca di oggetti o mostri da sventrare, se la cosa può sembrare troppo semplice, avete completamente ragione dato che il detto “squadra vincente non si cambia” andrebbe accompagnato anche da un “ma andrebbe perlomeno un po’ migliorata”

Morte e le Sabbie del Tempo

Darksiders 2

Con un nome e nomea come il vostro risulta chiaro che non andrete in giro a regalare caramelle ai bambini ma bensi sane dosi di dolore grazie a un armamentario decisamente massiccio, soprattutto quando si parla di martelli da guerra senza poi dimenticare falci e artigli, il tutto contornato da poteri che vi aiuteranno a fare piazza pulita, ma di questo parleremo tra poco.

Quello che colpisce sin da subito non è tanto il fatto che possiate fare danni ma che bensì dovrete impegnarvi in scalate, salti et similia, tutte cose che si sono viste nel buon vecchio “Prince of Persa e le sabbie del tempo”, la telecamera che ruota per mostrarvi la location non appena entrati, le leve a tempo, le colonne dal soffitto e tutti gli argagni del caso sembrano presi paro paro da quel gioco, non che questo sia un male però vista l’impostazione “teoricamente” prettamente “picchia a profusione” suona un po’ fuori luogo anche se ben fatta.

Tirando in causa un’altra “citazione” cosa pensereste se vi offrissi su un piatto un tizio, un cavallo e una creatura volante che vi da indicazioni? Sembra non sia stato l’unico a notare infatti che più di una volta sembra di giocare a una versione “dark” di Zelda and Ocarina of Time, certo come giochi di base siamo su due piani differenti ma tutto ciò sembra confermare la mia impressione che il gioco abbia preso a man bassa da titoli di vario genere.

Ritornando invece al discorso “mena che ti passa“, come già detto avremo un campionario d’armi che anche se non sarà variegatissimo ci potrà regalare un po’ di soddisfazione grazie poi al gran numero di combo possibili e mosse finali, non dimentichiamoci poi della questione magie dato che è stata ottimizzata la gestione del personaggio, sarà infatti possibile farlo “crescere” grazie ai canonici skill points da usare per renderlo più propenso al lato evocatore di creature o quello più difensivo, da questo punto di vista si vede che si è investito un po’ di tempo e anche il vestiario avrà la sua notevole importanza, per certi versi la gestione è molto simile a quella di “The Witcher 2″, anche esteticamente.

Oltre alla missione principale non mancano le sub quests che però in alcuni casi si rivelano ASSAI ostiche, per esempio all’inizio ne riceviamo un paio che sulla carta dovrebbero essere fattibili ma che poi in realtà si rivelano praticamente impossibili causa la morte certa se non si è di livello ben elevato, si rischia quindi di perdere tempo nel raggiungere una location per poi scoprire che potevate tranquillamente ignorarla.

In Darksiders 2 c’è quindi un minestrone di generi che però alla fine non sono ben amalgamati e rendono l’esperienza ASSAI ripetitiva, manca quell’incipit che dovrebbe spingere il giocatore ad andare avanti, il primo capitolo sinceramente era assai più intrigante grazie anche a una varietà di locations degna di nota e di personaggi come gli Angeli che da soli rendevano alcune scene decisamente epiche.

Tutto cambia, nulla cambia

Essendo un gioco multipiattaforma con una sorta di grafica alla WoW risulta chiaro che non sempre è necessario investire sulla qualità e innovazione se la versione base era adeguata, e Darksiders 2 infatti “soffre” di questa sindrome da “vivere di rendita”, non dico che la grafica è brutta, anzi, le animazioni sono comunque buone e alcune creature di corpose dimensioni, ma nonostante le sfumature di colori e la cura nei dettagli di alcune locations non offre quello che dovrebbe far proferire il classico “wow!” ma si attesta appunto nella norma, forse anche troppo, basta guardare le opzioni grafiche che sono praticamente inesistenti, cosa confermata anche da diverse textures decisamente “old fashioned”.

Nella piena consapevolezza che quando parlo di audio risulto un po’ ripetitivo mi ritrovo anche in questo caso a dire ciò che oramai sembra essere purtroppo uno standard, confesso di sentire la mancanza delle colonne sonore epiche che ti ricordi a distanza di anni, quindi come oramai è prassi anche Darksiders offre un comparto audio nella norma, nulla di eclatante e anche se il doppiaggio è in lingua italian rimango sempre dell’idea che la versione originale renda meglio, oramai non ci sono più i doppiatori di una volta.

Ma la devo proprio salvare l’umanità?

Darksiders 2 » Videorecensione  
Darksiders 2
Videorecensione
6:41 min
Ed eccoci ai titoli di coda; in un’estate che normalmente non regala nulla dal punto di vista videoludico non si può che apprezzare il fatto di poter usufruire di alcuni titoli che hanno creato una grande attesa, purtroppo però non sempre le aspettative vengono raggiunte.

Darksiders 2 è un gioco ibrido, un tentativo abbastanza malriuscito d’amalgamare diversi generi per allungare la minestra che poi alla fine risulta palesemente riscaldata. Qualcuno giustamente potrebbe obiettare che il primo capitolo aveva meccaniche di gioco praticamente identiche e io di certo non lo smentisco, ma ciò non toglie che in quel caso le sopracitate meccaniche erano sfruttate assai meglio senza poi sembrare ripetitive all’infinito come in questo caso.

Parliamoci chiaro, non è un brutto gioco, anzi, però non è certamente ai livelli del primo e soprattutto cerca di attirare tipologie di giocatori che non sempre vanno d’accordo tra di loro, se poi vogliamo fare i pignoli c’è da dire che su console di titoli così ce ne sono a iosa e pure fatti meglio, per quanto riguarda invece chi usa il PC che la latitanza di questa tipologia di videogiochi è assai marcata quindi un pensierino lo si potrebbe anche fare.

Questa recensione è basata su una copia promozionale per PC


13 Commenti

  1. Gran Gioco sarà Mio .. da quel che o visto sino adesso a mio parere li darei anche un Voto 8 B-)

  2. Avatar di fullmetalalchemist25
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Io lo prendo lo stesso. La grafica non sarà fantastica, ma lo stile di Joe Madureira è davvero eccezzionale. Il gameplay è molto vario, in quanto sono presenti fasi Action, fasi di esplorazione, fasi platform e enigmi ambientali e in questo senso la varietà di questo gioco si vede in pochissimi altri giochi dello stesso genere. Inoltre ha un ottima longevità, con diverse missioni secondarie e possiede anche un’anima da GDR. Ancora una volta non sono d’accordo con la recensione.

  3. Avatar di Federico Ventura
    VN:F [1.9.17_1161]
    -7

    Su altri siti gli hanno dato minimo 8,5 questo è il primo sito di tutto il mondo dove gli hanno dato cosi poco..

  4. Avatar di Marcello Masiero
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Lo stile grafico non è così eccezionale dato che a parte alcuni rari casi è alquanto ripetitivo, il gameplay magari si può considerare anche vario ma deve poi comunque essere ben amalgamato, inserire in un minestrone troppi ingredienti “buoni” senza poi miscelarli per bene porta a un risultato deludente, come indicato nella recensione si è voluto “forzatamente” inserire tutta una serie di elementi presenti in altri titoli blasonati per cercare di allargare l’interesse a più generi di utenti.

    Il discorso longevità è relativo dato che le missioni secondarie sono ASSAI uguali tra loro, un male che affligge tutti i gdr che investono sulle sub quests, anche su questo forse sarebbe stato meglio investire sulla qualità e non sulla quantità delle medesime.

    Riguardo infine al voto finale, ribadisco il fatto che più che il voto si debba guardare ciò che è scritto nella recensione, questo perché è lì che vengono spiegate molte cose e che dovrebbo servire da fonte d’informazioni per poi decidere se il gioco va comprato o meno, troppo spesso mi è capitato di leggere recensioni che segnalano una notevole quantità di magagne che poi puntualmente vengono omesse quando si scrive il voto finale.

    Potrei citare il caso di Diablo 3, prodotto molto al di sotto delle aspettative grazie soprattutto a una serie notevole di magagne tecniche e di giocabilità che ne hanno minato l’uso tra gli utenti finali, prova ne é la corposa patch appena uscita.

    Anche in quel caso avrei potuto omologarmi agli altri che hanno sparato voti alti facendo poi finta di nulla sul resto, una cosa che sinceramente trovo irispettosa nei confronti di quegli utenti finali che spendono soldi per un prodotto che si rivela poi scadente.

    Se voi siete felici di andare in un ristorante che è stato visitato più dal Nucleo Anti Sofisticazione solo perchè ha ricevuto voti alti sulle riviste di settore non sarò certo io a fermarvi.

    Idem per il discorso videoludico, nessuno vi obbliga a leggere le mie o altrui recensioni, sono sempre aperto alle critiche sempre che siano costruttive.

  5. Avatar di Attilio-Marotta
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    ovviamente dalla grafica non ci si può aspettare molto, però lo stile, che a parer mio è uno stile Molto scuro con sfumature Macabre.. rendono il gioco molto piacevole Da guardare.L’esperienza di gioco mi è piaciuta molto .. io avrei dato al gioco un 7.5-8 ;)

  6. Avatar di ahahah
    VN:F [1.9.17_1161]
    -1

    Commento rimosso dai moderatori.

    • Avatar di Marcello Masiero
      VN:F [1.9.17_1161]
      +1

      @ahahah
      il commento degli utenti è sempre gradito, a prescindere dal contenuto.

      In questo caso confesso che mi sfugge il concetto di base, sono ipocrita perché ho segnalato le problematiche del gioco seguite da un voto comunque positivo? Eppure guardando un po’ in giro i voti sono sì più alti ma nella maggior parte dei casi non sono state segnalate tutta una serie di problematiche evidenti, non è mia abitudine nascondere la polvere fastidiosa sotto il tappeto.

      Non penso di aver sputtanato Darksiders 2, se l’avessi voluto fare gli avrei dato un voto più basso, ma ciò non sarebbe stato corretto perché comunque le “critiche” non pregiudicano del tutto la giocabilità del titolo che rimane comunque interessante, soprattutto per quanto riguarda il comparto PC che latita di titoli di questo tipo.

      T’informo che “nonostante quello che tu possa pensare” l’articolo non era dedicato a te, ci sono luoghi e metodi migliori per farsi delle gran risate, credo ancora di scrivere per una testata seria ;)

    • Avatar di 800A
      VN:F [1.9.17_1161]
      0

      @ahahah Una persona che si iscrive in un sito che non reputa “serio” solo per offendere, ha solo due motivi che lo spingono a farlo: 1. Frustrazione, ma di quella seria; 2. Sei uno di quelli che ha dato 9 con eccessivo entusiasmo in uno dei siti “seri” (e vecchi) che soffrono la concorrenza..
      In entrambi i casi la tua presenza qui non è gradita.

    • Avatar di Xyca
      VN:F [1.9.17_1161]
      +2

      @ahahah Vogliamo parlare delle altre testate che recensiscono videogichi? Quelle serie? Quelle che sparano voti alti come se ogni videogioco in uscita fosse una rivoluzione, un capolavoro, un must? Quelle che esaltano solo gli aspetti positivi, ti fanno comprare il gioco e ti lasciano il piacere di scoprire tutto da solo che è pieno di difetti e schfoso da giocare? Affidati pure a quelle testate serie!
      Per dare 7 a Darksider invece della media di 8.5 – 9 che si vede in giro significa avere le “palle” (passatemi il termine) di ammettere che alla fine questi hanno tirato i remi in barca e fatto un sequel che porta ben poco di nuovo.
      Non potevano dare meno di 7 perchè il gioco non fa schifo, ma non potevano dare nemmeno di più.
      E iscriversi ad un sito per postare un commento come il tuo è tipico dei fanboy…

  7. Avatar di pumaman
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    gioco molto bello,migliorato rispetto al primo:graica igliorata,combattimenti più fluidi,ed una storia che segue molto bene il filo del primo capitolo.Ma personalmete,dopo un pò di ore di gioco,mi sono annoiato e non mi è venuta più voglia di rigiocarci.

  8. Avatar di metalsaba
    VN:F [1.9.17_1161]
    0

    Gioco poco impegnativo per passare il tempo…ma si nota tantissimo l’ “ISPIRAZIONE” ad altri giochi, e dopo un po’ annoia anche…

Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.



-_-