Curiosità e dintorni per Batman: Arkham Asylum

PS3 Xbox 360

Batman: Arkham Asylum

Dopo averci deliziato con un prodotto valido, solido e ben accolto dalla critica internazionale, i Rocksteady Studios provano adesso a stupirci con un concentrato di curiosità relativo al loro ultimo lavoro.

Sapevate, ad esempio, che in principio Batman Arkham Asylum doveva essere concepito come un rhythm game? Ebbene sì, avete capito bene. Il sistema di combattimenti doveva essere incentrato sulla pressione di tasti in sequenza al giusto ritmo, segnalato da cerchi concentrici visibili sullo schermo. Il nostro eroe avrebbe dovuto così imitare lo stile di Elite Beat Agent per far saltare qualche dente nel manicomio di Arkham. Fortunatamente, a nostro avviso, questa bizzarra idea non deve aver riscosso i consensi sperati.

A questa, che rappresenta sicuramente la notizia più curiosa e di maggiore interesse, se ne affiancano molte altre. Ne riportiamo qualcuna a titolo di curiosità:

  • Il team di sviluppo Rocksteady è composto da persone provenienti da ben 14 diverse nazioni;
  • Titan Ivy è composta da ben 44.674 poligoni;
  • La parola Joker è ripetuta durante il corso dell’avventura ben 483 volte;
  • Le voci iniziali dei prigionieri che inneggiano a Joker sono state doppiate dagli stessi sviluppatori.
  • Le scene di capture motion di Hearly Queen sono state girate da un attore di sesso maschile;

Via Game Informer

OTT 2009 07


Scrivi un commento, la tua opinione conta!

Devi effettuare il login per scrivere un commento.




 

-_-